Cenni storici

Il Gruppo Savoia è stato costituito il 24 marzo 1962 con atto Rep. n. 5132 Racc. n. 690, sottoscritto avanti al Notaio Dott. Paolo Frassi di Milano e registrato il giorno 05 aprile 1962 al n. 920 Vol. 108 in Codogno.

L’Associazione venne istituita per volontà e sotto la guida di Sua Maestà il Re Umberto II, per riunire i propri soci nello spirito dei principi monarchici e patriottici.

Il Gruppo Savoia non è e non sarà mai un partito politico ma persegue lo scopo di contribuire all’elevazione intellettuale e culturale degli associati, fondando la propria azione sui valori eterni della monarchia, della solidarietà e della Patria e promuovendo iniziative nel campo sociale, culturale, artistico, scientifico, economico e sportivo.

Sin dalla sua costituzione il Gruppo si è battuto per il perseguimento del proprio oggetto sociale, fedele alla propria vocazione e al proprio credo, basato sui principi monarchici siccome incardinati dall’Augusta Casa di Savoia con a Capo S.A.R. il Principe Vittorio Emanuele.

Per gli importanti traguardi raggiunti e per l’impegno profuso nella propria azione, S.A.R. il Principe Vittorio Emanuele ha concesso, con decreto del 14.10.1995, registrato al n. 4, la Medaglia di Benemerenza dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro al labaro del Gruppo Savoia.

Questa la motivazione: "Da 35 anni ferreo presidio di fedeltà alla Dinastia nella lieta e nell’avversa fortuna, sempre presente con serena fermezza nelle ore difficili, sempre pronto a tutto dare senza nulla chiedere, con impegno, con determinazione ed in silenzio per il bene della Patria e di Casa Savoia".

Il Gruppo, pur mantenendo la propria indipendenza ed autonomia, si è sempre attivato per mantenere rapporti di collaborazione e cooperazione con le altre associazioni monarchiche e tutt’ora uniforma il proprio comportamento a questa finalità.

Il Gruppo non ha mai dimenticato i propri Reali sepolti in terre straniere, organizzando viaggi alla Tomba di S.M. il Re Vittorio Emanuele III, sepolto ad Alessandria d’Egitto, in collaborazione ed unione alla Federazione Milanese della Associazione del Fante, viaggi a Montepellier alla Tomba di S.M. la Regina Elena e ad Hautecombe, ogni anno, dal 1983, alla Tomba di S.M. il Re Umberto II e della Regina Maria Josè.

Il Gruppo Savoia è presente sul territorio nazionale attraverso le proprie Delegazioni ed è rappresentata anche all’estero, negli Stati Uniti D’America, attraverso un Delegato.

Attualmente la sede centrale del Gruppo Savoia è sita in Busto Arsizio (Varese).

La carica di Presidente Nazionale è svolta dal mese di gennaio 2016 dal Comm. Avv. Santino Giorgio Slongo, Guardia D’Onore alle Reali Tombe del Pantheon e Consultore della Consulta dei Senatori del Regno.

Lo stemma del Gruppo Savoia è costituito da una placca di forma romboidale, divisa in spicchi verde, bianco e rosso. Nel centro reca lo stemma Sabaudo sormontato dalla corona reale e sulla parte inferiore, nei due lati del rombo, la scritta “Gruppo Savoia” in campo azzurro.

I Presidenti del Gruppo Savoia



26 marzo 1962 – 30 novembre 2003

MATTAVELLI Francesco detto Franco

Fondatore, per volontà di S.M. il Re Umberto II, del Gruppo Savoia

Segretario particolare di S.A.R. il Principe Vittorio Emanuele

Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al merito di Savoia

Commendatore dell’Ordine della Corona d’Italia

Capitano del Regio Esercito – Arma Artiglieria e decorato con la Medaglia di bronzo al Valor Militare con la seguente motivazione:

“Aiutante maggiore di gruppo di Artiglieria, durante un violento attacco nemico protrattosi per tre giorni, si recava sotto inteso fuoco di artiglieria e di aviazione a ripristinare i collegamenti telefonici interrotti tra il comando di gruppo e la batteria. Trovata una batteria priva del sottocomandante, perché gravemente ferito poco prima, lo sostituiva, infondendo nuova energia alla linea dei pezzi molti provata. Sopraffatta la batteria da carri armati nemici, dopo essere rientrato al comando del gruppo, riusciva con coraggio e vigore a sottrarre allo accerchiamento e a salvare la maggior parte del personale e del materiale. El Hamma (Tunisia) 23-26 marzo 1943”

Il Presidente Mattavelli ha scritto e pubblicato due libri intitolati “Borracce di sangue” e “Uomini e reticolati” riguardanti, il primo, la guerra in Africa Settentrionale ed il secondo la conseguente prigionia.



01 dicembre 2003 – 31 ottobre 2005

ROSSINI Enrico

Cavaliere Ufficiale dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro








01 novembre 2005 – 31 dicembre 2015

DE BLASIIS Michele

Consultore della Consulta dei Senatori del Regno

Cavaliere dell’Ordine della Corona d’Italia

Commendatore dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro








Dal 01 gennaio 2016

SLONGO Santino Giorgio

Commendatore dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Consultore della Consulta dei Senatori del Regno

Guardia d’Onore alla Reali Tombe del Pantheon
















Le medaglie del labaro del Gruppo Savoia



Medaglia d’oro al merito dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Medaglia di Cavaliere dell’Ordine Militare di Savoia – Gen. C.A. Giuseppe Quaroni

Medaglia d’Argento al valor militare sul campo – Cap. Fernando Zanda

Medaglia di bronzo al valor militare sul campo – Cap. Fernando Zanda

Medaglia di bronzo al valor militare – Gen. C.A. Giuseppe Quaroni

Medaglia di bronzo al valor militare – Cap. Franco Mattavelli

N. 2 Medaglie di bronzo al valor militare – Gen. C.A. Umberto De Blasiis